Academyimmobiliare.it ha chiesto a Diego De Maio, Founder della start-up YurekAI, di parlare della sua rivoluzionaria idea applicata al Real Estate.


Academyimmobiliare.it, la piattaforma e-learning sui temi di fintech, real estate e innovazione digitale, lanciata da Trusters ha chiesto a Diego De Maio, Founder della start-up YurekAI, di parlare della sua rivoluzionaria idea applicata al Real Estate.
Riportiamo qui un estratto dell’intervista che potete trovare su Academyimmobiliare.it

In questo nome hai voluto far confluire il tuo lungo background nell’IA, ma come è nata YurekAI?
Nella genesi dei nostri progetti mi concentro sempre sulla parte etimologica. Qui sono partito dal classico greco “Eureka!” (perchè è un motore di ricerca avanzato per il mercato immobiliare e pertanto la sua funzione è trovare). Spinto dalla passione per la cultura tecnologica giapponese, ho pensato alla trasposizione nipponica della parola greca, ottenendo “yureka” ed infine aggiungendo in fondo il nostro marchio di fabbrica “AI” (poichè ci occupiamo di sviluppare soluzioni tecnologiche dotate di intelligenza artificiale) ne è derivata “involontariamente” una seconda parola giapponese che esprime la gioia “festosa” per aver trovato ciò che si cercava: YUREKAI

Per molti l’IA appare un concetto fumoso che desta preoccupazione, va temuto?
La nostra filosofia è “l’innovazione con il cuore”, emozioni e sentimenti che la macchina non può provare. Ciò a dimostrazione che l’IA può solo aiutare l’essere umano, ma non sostituirlo. L’uomo non può assolutamente essere escluso dalla macchina per diversi aspetti, in primis il concetto imprescindibile di etica, che appartiene all’essere umano.
In generale c’è ancora troppa poca cultura. Solitamente ciò che spaventa l’essere umano è l’ignoranza, quando si approfondisce, senza neppure essere troppo verticali sui singoli ambiti di applicazione, la paura va a scemare perché l’azione dell’intelligenza artificiale ha dei limiti intrinsechi dati dalla necessaria compartecipazione dell’uomo alla sua azione. Quindi l’IA non sostituirà mai l’essere umano, ma lo aiuterà a fare meglio il proprio lavoro e, perché no, a beneficiare di un maggior tempo libero.

Webinar integrale dell’intervista a Diego De Maio sull’innovativa start-up YurekAI

L’intelligenza artificiale (IA) e real estate: una rivoluzione, ma come è nata l’idea di applicarla anche a questo mercato?
Il settore del real estate è caratterizzato da una miriade di dati che un essere umano non potrebbe mai riuscire ad analizzare, (nonché aggiornare in modo da disporre di una banca dati strutturata, significativa e attuale), in maniera così attenta e realistica come potrebbe fare la macchina. La nostra filosofia, come detto, è l’”innovazione con il cuore” e ciò ci spinge a riflettere su tutto ciò che è benessere per la persona.
La ricerca dell’immobile, per esigenze residenziali o commerciali, del luogo dove vivere e prosperare, ci ha portato fisiologicamente a elaborare applicazioni di IA nell’ambito real estate per agevolare tale benessere, aiutando l’utente nelle sue ricerche, in modo da consentirgli di raggiungere l’oggetto desiderato nel minor tempo possibile e con la massima precisione. Il passaggio dalla ricerca di immobili alla ricerca di forme di investimento immobiliare è stato consequenziale. La nostra è un’applicazione concreta e facile da utilizzare, una sorta di “Alexa” di tutto ciò che gravita intorno al mondo immobiliare.

Per leggere l’articolo completo vi invitiamo a visitare il sito Academyimmobiliare.it.